VOLVO CLUB

COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940

Offline apollokid

  • Iscritto da Dic 2013
  • Garbagnate Milanese
  • ******
  • 2.784
  • Volvo: 945 superpolar B200FT
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10065 il: Agosto 10, 2019, 10:24:33 am »
Vero, ma se hai perdite su fasce o valvole la quantità di aria che passa la valvola di non ritorno sarà minore e con il manometro sta all'esperienza del meccanico osservare la velocità con cui la lancetta del manometro sale e dire se è corretta, se invece ci si limita solo a guardare la lettura della pressione massima si potrebbero sottovalutare facilmente dei problemi (che magari portano ad avere una lettura finale del RC non così tanto diversa tra i cilindri)
« Ultima modifica: Agosto 10, 2019, 10:40:02 am da apollokid »

Online emilio60

  • Iscritto da Set 2013
  • Toscana
  • ******
  • 5.564
  • Motori benzina: 2L-3L-4L-5L-6L, Motori diesel: V8
  • Volvo: Adesso: Siitretti T5 R-Design manuale 2012 (pre-China engineering) - ex: Siihutti D3 Geartronic 2013
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10066 il: Agosto 10, 2019, 11:23:49 am »
Appena ho tempo mi leggo tutto per bene, compreso il significato ei 14 punti, ma intanto osservo che una pompa non può riempire un serbatoio per una pressione maggionre di quanto essa può produrre ad ogni singola pompata, quindi, in effetti, la valvola di non ritorno dovrebbe spingere asintoticamente il valore di pressione sempre più vicino a quello reale.

Esatto, adesso che sono completamente sveglio (non so per quanto...)
Se quindi un cilindro produce un valore di 10 e quello accanto (ad esempio con canna rigata, valvola puntata o fascia danneggiata) produce solo 8, anche dopo 100 giri dell'albero nel primo caso il manometro si livellerà a 10, e nel secondo non salirà mai sopra 8, per quanto si possa insistere.
Il salire a gradini della lancetta è dato dal volume del tubo di collegamento che va compresso anch'esso, forse con i vecchi appoggi diretti al foro candela si vedrebbe la lancetta salire quasi subito al suo valore finale.

Amo i lavori di apollokid, ma la buona vecchia meccanica ha ancora il suo perché  :-DD
« Ultima modifica: Agosto 10, 2019, 11:26:51 am da emilio60 »
“Sottosterzo è quando vedi l’albero contro cui sbatti. Sovrasterzo è quando senti il colpo e non vedi l’albero.”
Cit. Walter Rohrl.



Offline apollokid

  • Iscritto da Dic 2013
  • Garbagnate Milanese
  • ******
  • 2.784
  • Volvo: 945 superpolar B200FT
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10067 il: Agosto 10, 2019, 16:25:36 pm »
Secondo me trascuri il fatto che al PMS la corsa termina per diversi gradi di manovella, la pressione smette qujndi di salire ma in caso di perdite potrà scendere e quindi la pressione max che "riesce a superare" la valvola di non ritorno durerà per meno tempo. Reiterando più volte però aumenti il tempo che permette alla valvola di non ritorno di caricarsi di aria (come dicevo Franco la Pmax si raggiunge asintoticamente)

Offline apollokid

  • Iscritto da Dic 2013
  • Garbagnate Milanese
  • ******
  • 2.784
  • Volvo: 945 superpolar B200FT
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10068 il: Agosto 10, 2019, 23:48:32 pm »
Ho fatto il test sullo scooter, 150cc e 11:1 come rapporto di compressione.
Il sensore non riuscivo a montarlo col tubetto perchè il filetto della candela era molto profondo, ma sono riuscito a collegare direttamente il sensore senza nessun altro adattatore quindi non servirebbe nemmeno il fattore di correzione.

Il sensore ha una risposta lineare e misura 0,5V a 0 psi e 4,5V a 300psi


Qui il test con acceleratore chiuso: misura della pressione massima 2,5V che equivalgono a circa 10bar
Mi sembra tutto abbastanza in linea con le aspettavive.


Qui però ho fatto la stessa prova tenendo spalancato completamente l'acceleratore:
Sono ben 4V che vuol dire quasi 17bar. Decisamente troppi...
Il motore è a carburatore e non ho scollegato il filtro aria
Quale potrebbe essere la spiegazione? Questa seconda curva tra le altre cose ha una forma anomala perchè manca tutta la zona n. 7 che rappresenta lo scarico.
Boh...  ??? Potrebbe centrare che aspirava benzina dal carburatore? Non riesco a darmi una spiegazione...

Online Franco Z.

  • Iscritto da Mar 2006
  • Bologna (Marzabotto)
  • ******
  • 12.580
  • Volvo: V70 2.0T 1998 + GPL BRC Sequent Fast
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10069 il: Agosto 11, 2019, 00:11:11 am »
Non è che è un 2 tempi?
A gentleman will walk but never run

Online emilio60

  • Iscritto da Set 2013
  • Toscana
  • ******
  • 5.564
  • Motori benzina: 2L-3L-4L-5L-6L, Motori diesel: V8
  • Volvo: Adesso: Siitretti T5 R-Design manuale 2012 (pre-China engineering) - ex: Siihutti D3 Geartronic 2013
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10070 il: Agosto 11, 2019, 00:20:22 am »
Non è che è un 2 tempi?

Spero di no, altrimenti la compressione è del tutto aleatoria, dipendendo dalla velocità ed inerzia delle colonne d'aria.
Negli anni '70 infatti i giapponesi dichiaravano 7:1 dove noi dichiaravamo 12,5, perché loro misuravano il volume del cilindro solo una volta chiusa la luce di scarico.

Comunque va sempre misurata a gas spalancato, altrimenti si strozza l'afflusso di aria.
“Sottosterzo è quando vedi l’albero contro cui sbatti. Sovrasterzo è quando senti il colpo e non vedi l’albero.”
Cit. Walter Rohrl.



Online emilio60

  • Iscritto da Set 2013
  • Toscana
  • ******
  • 5.564
  • Motori benzina: 2L-3L-4L-5L-6L, Motori diesel: V8
  • Volvo: Adesso: Siitretti T5 R-Design manuale 2012 (pre-China engineering) - ex: Siihutti D3 Geartronic 2013
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10071 il: Agosto 11, 2019, 00:23:28 am »
Secondo me trascuri il fatto che al PMS la corsa termina per diversi gradi di manovella, la pressione smette qujndi di salire ma in caso di perdite potrà scendere e quindi la pressione max che "riesce a superare" la valvola di non ritorno durerà per meno tempo. Reiterando più volte però aumenti il tempo che permette alla valvola di non ritorno di caricarsi di aria (come dicevo Franco la Pmax si raggiunge asintoticamente)

Ai regimi normali non hai il tempo di "scaricare", ma solo di comprimere un po' di meno, e comunque riesci sempre a rilevare le differenze tra un cilindro ed un altro.
Al limite la minore velocità del "non avviamento" ti renderà più evidenti le differenze tra  i cilindri sani e quelli no.
“Sottosterzo è quando vedi l’albero contro cui sbatti. Sovrasterzo è quando senti il colpo e non vedi l’albero.”
Cit. Walter Rohrl.



Offline apollokid

  • Iscritto da Dic 2013
  • Garbagnate Milanese
  • ******
  • 2.784
  • Volvo: 945 superpolar B200FT
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10072 il: Agosto 11, 2019, 01:25:25 am »
Lo scooter è un Honda Dylan, stesso motore di SH, @ e compagnia bella (monocilindrico 4 tempi, niente 2 tempi)
Sul discorso gas spalancato sapevo che va fatto con i manometri e ci sta perché così riesci a far riempire bene il cilindro di aria.
Il sensore però solitamente l'ho visto usare col motore acceso e quindi con gas chiuso.
Fosse solo il valore del picco max, ma è la forma della curva che non mi spiego... potrebbe magari essere per via del sistema dell'aria secondaria? Mah...  ???
La forma corretta è comunque quella a gas chiuso e credo sia evidente che è uguale a quella che avevo postato ieri. Questo significa che il sensore funziona e questo era l'obiettivo di questo primo test :-euforia
I prossimi test sicuramente al rientro delle ferie e sulla Boba.
Unico neo, il mio oscilloscopio inizia a mostrare i suoi limiti sulla risoluzione verticale, ma me ne farò una ragione, per 70€ che l'ho pagato  :-DD

Offline apollokid

  • Iscritto da Dic 2013
  • Garbagnate Milanese
  • ******
  • 2.784
  • Volvo: 945 superpolar B200FT
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10073 il: Agosto 12, 2019, 23:24:22 pm »
Ai regimi normali non hai il tempo di "scaricare", ma solo di comprimere un po' di meno, e comunque riesci sempre a rilevare le differenze tra un cilindro ed un altro.
Emilio, stavo riflettendo su questa frase e secondo me non è proprio così.
Comprimere un po' meno è la stessa cosa di scaricare, dov'è la differenza? Comprimi meno perchè un po' di aria sfugge o dalle valvole che non chiudono bene o dalle fasce che non tengono al 100%. Meno aria a parità di volume = minor pressione.
Diciamo che il top sarebbe poter misurare la pressione nella seconda metà dopo il PMS ma a meno di creare una testa fatta apposta è impraticabile. So però che oggi hanno inventato delle candele con un sensore di pressione incorporato, sarebbe probabilmente un altro tema su cui ci sarebbe da investigare...

Es.


Al limite la minore velocità del "non avviamento" ti renderà più evidenti le differenze tra  i cilindri sani e quelli no.
La velocità bassa durante la messa in moto rende sicuramente più evidenti le eventuali perdite durante la compressione perchè aumenta il tempo.
La quantità di aria che "sfugge" dalle perdite però è legata alla pressione: più è alta la pressione maggiore è l'aria che passa dalla perdita per unità di tempo.
Quando fai il test di compressione non fai esplodere la miscela e quindi la pressione rimane a livelli molto bassi (1:10 in media), ma quando questa scoppia la pressione supera tranquillamente i 100bar e in quel caso anche uno sfiato molto piccolo diventa causa di una perdita di aria importante (e quindi di pressione, e quindi di potenza). Il classico "motore spompo", diciamo.

Infine ho voluto collaudare l'attendibilità delle letture del sensore. L'ho collegato così alla pistola per soffiare del compressore (che casualmente aveva lo stesso filetto M10x1) e poi ho regolato la pressione con il regolatore di pressione e preso la lettura dei volts con il tester.
Direi che i campioni misurati sono perfettamente in linea con le specifiche. Ottimo!



Offline apollokid

  • Iscritto da Dic 2013
  • Garbagnate Milanese
  • ******
  • 2.784
  • Volvo: 945 superpolar B200FT
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10074 il: Agosto 13, 2019, 23:20:16 pm »
Tornando on topic... questa mattina ho risolto un problema di rumorino da vibrazione: una delle paratie per il calore dello scarico si era crepata ed ogni tanto vibrava.
Credo che un lattoniere farebbe un lavoro migliore del mio, tutto sommato mi sembra comunque venuto decentemente considerando che ho usato dei materiali di scarto.
Breve giro di prova su pavè e rumorini spariti.  :D






Offline CST

  • Iscritto da Set 2011
  • Roma
  • ******
  • 1.593
  • Volvo: 740 Turbo B200ET 360CV
Re:COSA AVETE FATTO OGGI CON LA VOSTRA 7/940
« Risposta #10075 il: Agosto 14, 2019, 20:05:17 pm »
Quando si misura la compressione del motore si misura la pressione massima che si riesce ad ottenere all'interno del volume residuo (nel caso dei B200ET/FT volume camera di scoppio + volume guarnizione + volume depressione cielo del pistone) a fine fase di compressione, quello che avviene con lo scoppio non riguarda la compressione, quando avviene l'accensione la miscela comburente è già stata compressa.
Occhio con i calcoli, il rapporto di compressione dichiarato è sempre arrotondato.
Con le formule inverse si ricava il totale camera di scoppio + volume guarnizione + eventuale depressione pistone + eventuali nicchie per le valvole; volendo calcolare la sola camera di scoppio va sottratto il resto.
Sul mio strumento, che è un manometro con attacchi filettati per le sedi delle candele, la valvola di non ritorno è una semplice valvolina a membrana che impedisce al manometro di scaricarsi tra una fase di compressione e l'altra, non influisce in nessun modo sulla misurazione.
Tenete presente che il volume della camera di scoppio è soggetto a variazioni, anche se molto piccole, ad esempio quando si rifà il piano quando si cambia la guarnizione o in caso di sbassamenti.
In questi casi, se si vogliono dati precisi, va misurato il volume effettivo con vetrino forato, siringa e olio per ricalcolare il nuovo rapporto di compressione effettivo.
Volvo 740 Turbo 360cv '87
Volvo C70 Cabrio 230cv '03
Volvo 740 D6 '84
Volvo S70 10v '98
Mercedes SLK 230 Kompressor 250cv '99
Renault Espace 2.0 16v 140cv
Renault Clio 1200
Fiat Cinquecento Sporting